NASCE LA SCUOLA POLITECNICA ITS EMILIA-ROMAGNA

Fare rete per essere ancora più organizzati, competitivi, e al servizio dei cittadini dell’Emilia-Romagna nel fondamentale obiettivo di formarsi ed entrare nel mondo del lavoro. Questi i principi e gli obiettivi con cui nasce la Scuola Politecnica ITS dell’Emilia-Romagna, che unirà in una associazione le 7 Fondazioni ITS operanti sul territorio regionale.

Si tratta di un nuovo strumento per facilitare la rappresentanza delle 7 Fondazioni emiliano-romagnole, che in questo modo potranno aggiornare costantemente l’offerta didattica, potenziare il rapporto con il sistema produttivo e con le Università, creare ancora maggiori opportunità di stage internazionali per gli utenti che seguono i corsi. Un unico autorevole interlocutore, dunque, per tutti gli altri attori regionali del sistema della formazione e dell’occupazione: Regione, Enti locali, Università, comparto scolastico, imprese e centri di innovazione.

La Scuola Politecnica è stata presentata la scorsa settimana in video conferenza dall’assessore regionale alla Formazione e al Lavoro Vincenzo Colla, che ha sottolineato il valore di questa iniziativa: “Un’importante novità, che va nella direzione di strutturare meglio e rendere sempre più efficiente l’azione formativa professionalizzante in questa regione. Il Patto per il Lavoro e per il Clima individua come strategico per lo sviluppo dell’ecosistema emiliano-romagnolo e per creare nuova buona occupazione proprio l’investimento nei saperi e nelle competenze. In quest’ottica è necessario ridefinire le traiettorie educative per accompagnare i giovani nello sviluppo dei propri talenti, ma anche stimolare e suggerire percorsi tecnico scientifici più vicini alle esigenze delle imprese, così da incrociare domanda e offerta” “Nei prossimi anni – ha proseguito l’assessore – l’Emilia-Romagna userà parte dei fondi europei del sessennio 2021-2027 e del Recovery Fund per finanziare gli ITS e il rapporto con questa Associazione ci aiuterà a impostare la nuova programmazione, con l’obbiettivo anche di espandere il numero dei corsi in questa regione. Sono sicuro che l’Associazione Scuola Politecnica ITS dell’Emilia-Romagna, in rete con le università, i tecnopoli, le Academy, i centri di ricerca e le tante eccellenze imprenditoriali di questo territorio saprà contribuire a dare le giuste risposte alle richieste di specializzazione e innovazione del mercato del lavoro e di qualificazione del sistema formativo”.